MIGRAZIONE DEI MATERIALI

Materiali destinati ad impianti idraulici e per uso alimentare.

 

L’immissione sul mercato di materiali destinati a venire a contatto con alimenti e con le acque potabili prevede sempre maggiori garanzie: la conformità alle normative dei paesi di destinazione dei prodotti è il requisito fondamentale per essere competitivi nei rapporti economici a livello globale. Le verifiche analitiche sono parte della documentazione necessarie per la compilazione della dichiarazione di conformità. Il laboratorio è in grado di supportare il cliente nella scelta dei parametri critici da verificare in sede analitica e nella predisposizione delle procedure indicate nel Regolamento 2023/2006/CE.

Le normative per il contatto con gli alimenti dipendono dal paese a cui si vogliono destinare i prodotti. Per i mercati Europei i riferimenti sono il Regolamento (CE) n°1935/2004 (riguardante i materiali e gli oggetti destinati a venire a contatto con i prodotti alimentari), il regolamento CE 10/2011 (riguardante i materiali e gli oggetti di materia plastica destinati a venire a contatto con i prodotti alimentari). Per i materiali destinati a venire a contatto con l’acqua il rifermento normativo è il DM 174/04; per gli altri paesi le norme internazionali più utilizzate sono: NSF 61per gli USA, UBA in Germania, WRAS nel Regno Unito e AS/NZS in Australia.

 

 


Decreto Ministeriale n° 174 del 06/04/2004 - Regolamento concernente i materiali e gli oggetti che possono essere utilizzati negli impianti fissi di captazione, trattamento, adduzione e distribuzione delle acque destinate al consumo umano. Decreto Ministeriale del 21/03/1973 Disciplina igienica degli imballaggi, recipienti, utensili, destinati a venire in contatto con le sostanze alimentari o con sostanze d'uso personale.

CONTATTACI

+39 0321 820340

info@comie.it