NORMATIVA REACH

Dettagli e informazioni aggiuntive

 

NORMATIVA REACH (Registration, Evaluation and Authorization of Chemical substances)

 

Dal 1 giugno 2007 è entrato in vigore il Regolamento REACH (CE) n. 1907/2006 del Parlamento Europeo e del Consiglio che, attraverso un unico testo normativo, sostituisce buona parte della legislazione comunitaria attualmente in vigore in materia di sostanze chimiche e introduce un sistema integrato unico per la loro registrazione, valutazione, autorizzazione e restrizione.

Il regolamento istituisce inoltre un'Agenzia europea delle sostanze chimiche (la cui sede è stata stabilita ad Helsinki), che ha il compito di gestire gli aspetti tecnici, scientifici ed amministrativi del sistema REACH e garantire la coerenza delle decisioni a livello comunitario.

Il sistema REACH stabilisce per le imprese un obbligo di registrazione per la fabbricazione e la commercializzazione di quasi tutte le sostanze chimiche esistenti ed un obbligo di autorizzazione per la produzione e l'immissione sul mercato di quelle più pericolose.

Nello specifico, il regolamento si prefigge i seguenti obiettivi principali:

- proteggere più efficacemente la salute dell'essere umano e l'ambiente dai rischi legati alle sostanze chimiche. In questo contesto l'industria assume una responsabilità maggiore in materia di valutazione dei rischi;

- permettere la libera circolazione delle sostanze chimiche nel mercato interno dell'UE;


- migliorare la concorrenza e l'innovazione;

- incoraggiare metodi sperimentali alternativi per la valutazione dei rischi.

 

 

In dettaglio, il sistema REACH prevede 4 fasi successive.

 

Registrazione - rappresenta l'elemento fondamentale dell'intero sistema. Le sostanze chimiche fabbricate o importate in quantitativi superiori ad una tonnellata l'anno devono essere obbligatoriamente registrate in una banca dati centrale, gestita dall'Agenzia europea delle sostanze chimiche. Questa fase esige che l'industria fornisca per le sostanze chimiche in esame un fascicolo tecnico, il cui livello di dettaglio sarà proporzionato al volume di produzione e alla pericolosità della sostanza stessa.

Valutazione - è lo stadio attraverso il quale l'Agenzia, in sinergia con le autorità nazionali, controlla il rispetto degli obblighi previsti dalla normativa da parte dell'industria. In seguito alla valutazione sarà possibile determinare se la sostanza debba essere sottoposta alle procedure di autorizzazione o restrizione.

Autorizzazione - questa fase è prevista per sostanze particolarmente problematiche per l'ambiente e la salute umana, tra le quali le sostanze C/M/R, PBT, vPvB e i perturbatori endocrini. Se i rischi derivanti dalla fabbricazione, dalla commercializzazione o dall'uso di tali sostanze possono essere adeguatamente gestiti, l'autorizzazione viene concessa.

Restrizioni - è una procedura che garantisce un ulteriore livello di sicurezza per fonti di rischio non adeguatamente contemplate da altre disposizioni del sistema REACH. Vengono elaborate dagli Stati membri o dall'Agenzia e possono riguardare le condizioni di fabbricazione, uso e/o immissione sul mercato di una sostanza.



CAMPO D'APPLICAZIONE Il regolamento si riferisce a tutte le sostanze fabbricate, importate, commercializzate o utilizzate, in quanto tali o in quanto componenti di preparati. Inoltre, rispetto alle normative precedenti, il sistema REACH introduce gli obblighi di registrazione anche per le nuove sostanze chimiche. Il regolamento elenca altresì alcuni gruppi e tipologie di sostanze esentati dall'obbligo di registrazione:

le sostanze radioattive;
le sostanze intermedie non isolate;
i rifiuti;
i polimeri;
sostanze utilizzate nei medicinali per uso umano o veterinario;
sostanze utilizzate nelle derrate alimentari o negli alimenti per animali;
sostanze per le quali il rischio è considerato trascurabile (es. acqua, ossigeno, ecc.);
sostanze esistenti in natura e di cui non viene modificata la composizione chimica;
sostanze utilizzate nell'ambito della ricerca e dello sviluppo.

 

 

 


Regolamento CEE/UE n° 1907 del 18/12/2006 Regolamento (CE) n. 1907/2006 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 18 dicembre 2006, concernente la registrazione, la valutazione, l'autorizzazione e la restrizione delle sostanze chimiche (REACH), che istituisce un'Agenzia europea per le sostanze chimiche, che modifica la direttiva 1999/45/CE e che abroga il regolamento (CEE) n. 793/93 del Consiglio e il regolamento (CE) n. 1488/94 della Commissione, nonché la direttiva 76/769/CEE del Consiglio e le direttive della Commissione 91/155/CEE, 93/67/CEE, 93/105/CE e 2000/21/CE
Determinazione della degradazione dei composti (emivita OECD 307, 308, 309)

CONTATTACI

+39 0321 820340

info@comie.it